La stagione dell’asparago: ortaggio afrodisiaco e non solo!

 Tra storia, proprietà e virtù

Consumare frutta e verdura di stagione fa bene a noi ed al pianeta. In questo periodo per esempio dobbiamo approffittare di gustosi ortaggi come gli asparagi che possiamo trovare freschi solo in primavera. Famoso per essere un alimento raccomandato dagli esperti per le sue infinite proprietà benefiche ha anche un lato segreto afrodisiaco che non in molti conoscono. Andiamo a scoprire qualcosa di più su questo ortaggio tanto amato dagli italiani che da sempre troviamo piacevolmente nelle nostre tavole. Ecco tutte le ragioni per non far mancare un piatto con l’asparago nel nostro menu primaverile.

Gli infiniti benefici degli ortaggi di stagione: Aprile è il mese dell’asparago. Moretti Bassano.

Verdura di stagione

Esistono diverse tipologie di asparagi, da quelli selvatici a quelli coltivati in serra, da quelli di colore verde a quelli viola. La colorazione dipende dal processo dietro alla coltivazione, in particolare alla presenza o meno di luce. Il colorito pallido di alcune qualità è infatti la conseguenza della non esposizione al sole (vedi asparago bianco), mentre quello verde è legato alla clorofilla. Tra i maggiori produttori di questo ortaggio troviamo l’Italia con altri paesi europei come Germania e Francia. Nella zona di Bassano del Grappa cresce il gustoso asparago bianco, rinomato per essere morbido e dolce. Va raccolto con attenzione, in particolare questa specifica varietà. La tempistica infatti non va lasciata al caso: per evitare che si indurisca deve essere estratto proprio quando la testa comincia a spuntare dal terreno. Solitamente troviamo asparagi freschi nella zona del Nord Italia da marzo a giugno, condizioni atomosferiche permettendo.

Mister Asparago

Incontriamo gli asparagi verdi già nell’antichità in alcune zone del Mediterraneo come Grecia ed Egitto, in prossimità di Tigre ed Eufrate dove venivano offerti come cibo in dono agli dei. Nell’impero romano cominciano a diventare popolari per le loro ottime proprietà mediche e nutrizionali. A quanto pare inizialmente era diffuso solo l’asparago verde. Solo agli inizi dell’800 viene scoperto il metodo di coltivazione che prevede che l’ortaggio rimanga sotto terra, preservandone così il colore bianco che caratterizza oggi la nostra varietà locale.

Asparagi tra proprietà nutrizionali e lato afrodisiaco. Moretti Bassano.

L’asparago appartiene alla famiglia delle Liliaceae, la stessa di cui fanno parte anche porro, aglio e cipolla, ma ha in più la clorofilla che regala il colore verde. Questi ortaggi sono privi di colesterolo, composti per il 90% di acqua, sono ricchi di sali minerali, tra i quali ricordiamo calcio, fosforo, potassio. Contengono inoltre il cromo che aiuta l’insulina a trasportare di glucosio tra sangue e cellule. Nella loro composizione troviamo anche le purine le quali generano l’acido urico evitando il ristagno di liquidi ed il rischio di calacoli renali assicurando il buon funzionamento dei reni

Perchè fa tanto bene?

Ricerche svolte dall’istituto indiano Hislop School of Biotecnology confermano come gli asparagi apportino innumerevoli benefici anche nell’intento di mantenere forte il nostro sistema immunitario. Gli studi dimostrano come svolgano un ruolo determinante per prevenire disturbi stagionali, raffreddori, influenza e a tenere lontani i batteri. Facilitano la digestionee proteggono la flora batterica Prevengono il diabete di tipo 2 favorendo la produzione di insulina e contenendo i livelli di glucosio nel sangue. Abbassano la pressione e prevengono le malattie cardiocircolatorie grazie alla presenza di potassio, polifenoli e saponine. L’inulina è un ottimo antinfiammatorio naturale che aiuta a prevenire il tumore al colon, mentre il glutadione smaltisce le sostanze cancergogene mantenendo il nostro corpo meno propenso ad ammalarsi. Gli asparagi sono in generale un ottimo antitumorale, in particolare per ossa, seno, laringe e polmoni.

Dieta e bellezza

Le proprietà diuretiche di questo ortaggio ci aiuta a combattere ritenzione idrica e cellulite, facilita il corpo nello smaltimento di scorie e mantenendo sana anche la nostra pelle. Essendo un antiossidante ha molteplici benefici infatti anche per la pelle. La presenza di carotenoidi aiuta il corpo ad assimilare vitamina A che protegge la pelle contrastando i segni dell’invecchiamento le tanto odiate rughe. Il glutadione inoltre limita gli effetti dannosi dell’inquinamento e dell’eccessiva esposizione al sole. Gli asparagi sono spesso suggeriti a chi vuole perdere peso. Hanno pochissime calorie (20 calorie in 100 grammi), le loro proprietà diuretiche combattono gonfiore e ci regalano un immediato senso di sazietà.

Un menù di stagione a base di asparago. Moretti Bassano.

Il lato afrodisiaco

In passato era considerato un alimento proibito proprio per le caratteristiche afrodisiache. Se le mandorle infatti sono considerate un afrodisiaco femminile gli asparagi rappresentano l’alimento perfetto per stimolare il desiderio maschile. Sono ortaggi ricchi di potassio, di vitamine del gruppo B e di sostanze che facoriscono la produzione degli ormoni sessuali maschili e la virilità. A quanto pare l’appetito sessuale nasce anche a tavola…

Qualche controindicazione

Attenzione agli effetti collaterali perchè come ogni alimento, può causare a diverse persone diversi disturbi. Precedentemente abbiamo sottolineato come gli asparagi contengano l’acido urico e le purine, non sono quindi consigliati a coloro che soffrono di patologie legate alla prostata, ai reni, malattie osteoarticolari e reumatiche e disturbi come gotta e cistite. Gli asparagi vanno evitati da individui allergici al nichel, all’acido acetilsalicilico ed alle liliaceae (aglio e cipolla), che potrebbero sviluppare reazioni allergiche come irritazioni cutanee in particolare a mani e cuoio capelluto. Mangiarli a cena può creare fastidi a chi combatte con insonnia ed altri problemi legati al sonno. Come probabilmente sappiamo la presenza di asparagina (zolfo) nella loro composizione causa un forte odore dell’urina nelle ore immediatamente successive al consumo che è anche prova dell’ottimo stato di salute dei reni.

I benefici dell’asparago sono molteplici per questo è importante includerlo nella nostra dieta. Povero di calorie e ricco di nutrienti e vitamine, facciamogli spazio nel nostro menù proprio ora che è di stagione. Godiamoci il sapore di freschezza e qualità autoctone!