VapCycling: un viaggio​ in Bikepacking

La soluzione ideale per le avventure in bici

Per parlare di VapCycling si parte da due concetti fondamentali: bicicletta e viaggio. Un brand che nasce da una passione diventata professione, perché le idee, oltre che dalla mente, vengono dal cuore. VapCycling sviluppa un bikepacking che abbraccia l’avventura, il cicloturismo, la tecnologia e l’artigianalità. Un concetto versatile, adatto a chi ama pedalare tranquillamente in ciclabile e portare le borse waterproof in hotel, e anche al bikepacker più hardcore che percorre trail impervi per poi bivaccare nella propria tenda.

La filosofia VapCycling

VapCycling considera indispensabile il tempo che il proprio team passa in sella ad una bici. Pedalare è un modo per pensare, per incontrare nuovi viaggiatori e amici che ispirano il brand con le loro esigenze e i loro suggerimenti. La passione per il viaggio unsupported è da sempre la linfa vitale per lo sviluppo di prodotti smart, efficaci e innovativi. L’obiettivo costante? Creare soluzioni che possano migliorare attivamente l’esperienza di ogni ciclista.

Quello che ti serve per il bikepacking

Da questa filosofia, e con la volontà di sviluppare un prodotto diverso, stabile e leggero, prendono forma i vari prodotti. Nel 2014 è stato introdotto Butterflyguns, un sistema modulare per il manubrio. Viene semplicemente fissato al manubrio ed è possibile posizionarvi la strumentazione da viaggio (luci e GPS), oltre ad una comoda sacca impermeabile.

Butterflyguns: la soluzione da manubrio VapCycling. Moretti Bassano.

Per il manubrio: Butterflyguns

Butterflyguns è composto di due barre parallele, in lega di alluminio fresato, che si fissano agevolmente al manubrio della bici. Ad esse è collegato un guscio che, per mezzo di due cinghie con fibbie di regolazione, avvolge la sacca cilindrica anteriore. Le cinghie sono unite anteriormente per mezzo di un tubo sul quale è possibile posizionare la strumentazione da viaggio lasciando totalmente libero il manubrio.

Cos’è e come funziona:

Tramite le fibbie scorrevoli è possibile cambiare il volume di carico. Tirando le cinghie fissare lo stesso in modo solidale alle barre, che lo manterranno stabile e sicuro lungo qualsiasi tipo di percorso. Se installato su MTB, il sistema permette un importante vantaggio: i cavi non vengono schiacciati dalla borsa e il telaio della bicicletta non danneggia quest’ultima. Nel caso di piega gravel o stradale le mani in posizione alta non toccano la borsa e possono muoversi liberamente.

Kangarooguns: la soluzione da sotto-sella. Moretti Bassano.

Novità VapCycling

Ma le innovazioni non finiscono qui: grazie a un continuo feedback da parte della comunità dei bikepacker, nel 2018 VapCycling ha dato il via allo sviluppo di Kangarooguns, supporto sottosella che riprende la stessa filosofia delle Butterflyguns, consentendo di rimuovere o riposizionare agevolmente la borsa conica waterproof.

Per la sella: Kangarooguns

Grazie al suo spirito innovativo, questo prodotto è utilizzabile anche con biciclette con telai small senza che la sacca venga danneggiata dalla ruota posteriore, permettendo così al cicloviaggiatore di godere al massimo del suo assetto bikepacking. Il modello Kangarooguns è infatti costituito da un collarino in lega di alluminio fresato e forato con i diametri più comuni: una scelta tecnica che lo rende facilmente adattabile a un gran numero di modelli di bicicletta.

Soluzione per il sottosella

Come funziona il supporto da sottosella? Un archetto in tubo di alluminio sagomato ad U, rivestito in tessuto spalmato e collegato al carrello della sella per mezzo di cinghie e fibbie, fissa in modo sicuro la sacca. La particolarità più saliente di Kangarooguns è data dal collarino che può scorrere sul tubo sella, in modo che l’archetto non vada mai a toccare la ruota posteriore; una volta stretta la vite a brugola, questo resterà solidale con il tubo sella impedendo alla borsa di muoversi in qualunque situazione, dai terreni sconnessi e tecnici alle salite più brusche.

VapCycling: avventure e viaggi in bicicletta. Moretti Bassano.

Attività fisica in viaggio

Se siete attratti dall’idea e dallo stile che si è sviluppato intorno al bikepacking questo è il momento giusto per cominciare ad avvicinarsi a questo tipo di esperienza in bici. Viaggiare in sella alle due ruote è la perfetta combinazione tra sport e vacanza. Quale modo migliore se non il continuare a fare attività fisica anche quando usciamo dalla routine della nostra vita quotidiana? Andare in ferie non significherebbe più tornare con quei classici chili di troppo!

Per consigli e prodotti specifici legati a questo mondo vi aspettiamo in negozio, anche solo per fare due chiacchiere!

Buona pedalata!